Un ristorante romantico al centro di Roma: AL DUELLO


Nella splendida cornice di Vicolo della Vaccarella, caratteristica e nascosta via del centro storico di Roma che parte da Via della Scrofa, abbiamo scoperto un ristorante romantico che farà parlare di sé: AL DUELLO.

Il nome del ristorante nasce da un episodio che vede come protagonista Il Caravaggio; secondo alcuni storici, l’artista, ben noto non solo per le sue straordinarie opere pittoriche, ma anche per il carattere turbolento, avrebbe sfidato A DUELLO, proprio  a Vicolo della Vaccarella, Ranuccio Tomassoni.

Questa storia arricchisce di fascino un ristorante che già di suo ha un’atmosfera magnetica, che trasuda storia e arte del gusto.

La proprietaria, Paola Marinangeli, accogliente e bravissima padrona di casa, rende “AL DUELLO” un posto familiare, elegante e di carattere. Gira tra i tavoli per accertarsi che vada tutto bene, dirige con discrezione e maestria il ristorante, e possiamo assicurarvi che tutto funziona alla perfezione.

La parte superiore del locale è arredata con grande gusto, i tavoli sono apparecchiati con tovagliato e vettovaglie di qualità, le luci sono perfette, il tutto crea un’armonia che rende questo ristorante una “nicchia del gusto” per serate romantiche e per cene tra amici speciali che sappiano apprezzare il buon cibo. Nel piano inferiore troviamo una sala con mattoncini a vista, cantina dei vini e il giusto numero di tavoli per organizzare feste private, o cene a degustazione.

Fiore all’occhiello del Ristorante Al Duello è lo Chef Andrea Marcolini, giovane figlio d’arte cresciuto nelle grandi cucine di Hotel e ristoranti di qualità.

La genuinità delle materie prime si sente in ogni piatto, infatti ci confermano che vengono comprate fresche ogni giorno nei migliori negozi di Roma e provincia (la carne è di Feroci, i formaggi vengono presi dal Norcino di Via della Scrofa, le verdure Prese da “Nino” a Via Gallia, l’olio dop della Sabina).

Appena seduti ci viene servito un prosecco di Benvenuto e del pane, della pizza a quadratini ed i grissini tutto fatto in casa dallo Chef, serviti in un vassoio di ceramica allungato, danno da subito l’idea della cura che viene messa in ogni dettaglio. Il Maitre di sala si avvicina e ci elenca i piatti del giorno, consigliando i giusti abbinamenti con i vini, vi consigliamo di affidarvi alla sua professionalità, vi farà fare un bel percorso enogastronomico.

Partiamo con gli Antipasti, tutti molto allettanti ed originali: “fiori di zucca cotti al forno avvolti nella pancetta, ripieni di mozzarella e  datterini” (una specialità mai assaggiata prima…squisiti), “tartare di mare e terra con fonduta di rapa” o anche da provare il “cestino di pasta fillo con mousse di ricotta aromatizzata all’arancia, miele e mandorle”.

Tra i primi piatti imperdibile la rinomata “cacio e pepe con fiori di zucca al limone” (una vera specialità della casa), oppure gli “gnocchetti crema di zucchine, zenzero e vongole” e sono deliziosi anche i “plin ripieni di ossobuco, saltati con burro e salvia”.

Si dovrebbe aprire un capitolo a parte per i filetti…SPETTACOLARI! La carne è freschissima, morbida, saporita (non è facile trovarla così) e i condimenti inventati dallo Chef sono originali e buonissimi: crema di pistacchio di Bronte, oppure salsa di senape fatta in casa e a nostro avviso la più buona quella con la salsa di bacche e stick di melanzane…divina!

Per i secondi di pesce meritano il “Calamaro ripieno di Salmoriglio” e il pescato del giorno che potete chiedere in diverse cotture.

Anche nei dolci lo chef dà il suo meglio, stupendoci con la “creme brulè al profumo di vaniglia e zenzero”,  o il “millefoglie all’arancia e cioccolato”.

Novità: gustosissimi hamburger al piatto con pane bianco e farciti in diversi modi con prodotti di eccellenza italiana; tra cui hamburger di Manzo delle Marche, hamburger di maiale umbro oppure hamburger di pollo laziale! Da provare assolutamente!

La Cantina dei vini, molto attenta anche alle migliori selezioni regionali, è varia e ben fornita, adatta a tutti i tipi di palati, dall’intenditore a chi vuole accompagnare il pasto con un bicchiere buono ma non pretenzioso: solo per citarne alcuni tra i bianchi “ lo scordato di Casale Cento Corvi”  – “Gewurztraminer St Valentin”; tra i rossi “Il Kottabos del Lazio” – “Brunello Col d’Orcia” – “Barolo Batasiolo Corda Bricciolina”.

Per il pranzo, invece, il Ristorante cambia leggermente, offrendo un buffet freddo di verdure cotte in vario modo da accompagnare ad un piatto scelto dal menù (lo stesso della sera).

Durante l’estate il ristorante è aperto anche la domenica sera e vi accoglie nello splendido vicolo della Vaccarella per mangiare all’aperto sotto il cielo stellato di Roma.

Questo ristorante romantico al centro di Roma è una perla della ristorazione, siamo sicuri che farà parlare di sé a breve, forse anche in qualche Guida. Consigliato per tutti coloro che amano le belle atmosfere, il cibo di qualità e ben servito, il sentirsi a casa, ma in una casa dove si è ospiti, coccolati e viziati dall’antipasto al dolce.

MENU’ DEGUSTAZIONE ESTIVO PER I CLIENTI MANGIAROMA: Clicca per avere il menù

Prenotazioni al numero: 06 6873348

Vicolo della Vaccarella 11

Rispondi