Ristorante Giò al centro di Roma: mangiare bene con stile 1


Al centro di Roma è nato pochi mesi fa un ristorante tutto da scoprire che ci ha colpito per qualità e atmosfera: Giò Ristorante.

In Via dei Filippini, traversa di Corso Vittorio Emanuele, davanti al Teatro dell’Orologio, Giò Ristorante si fa notare da subito per le grandi vetrate che lasciano sbirciare l’interno del locale arredato con gusto come un salotto moderno e raffinato.

Il ristorante si sviluppa in tre diverse sale, proprio come una classica casa tutta da esplorare, “Giò” ci accoglie con un bancone circondato da sgabelli e un angolo relax con divanetto e wi-fi zone per gustarsi una piccola pausa mattutina o pomeridiana. Le altre sale, di cui una per fumatori, sono arredate con attenzione ai particolari in stile minimal con sedie di design bordeaux che spiccano sulle pareti grigio chiaro; l’illuminazione creata da lampade a muro disegnate dai proprietari riscaldano l’atmosfera rendendola adatta a cene romantiche e tra pochi amici.

La chicca del ristorante, svelata dal bravo e professionale proprietario Giovanni (da qui il nome del locale “Giò”) è la sala inferiore. Scendendo pochi scalini in pietra ci si immerge in un mondo del tutto diverso ed inaspettato: dopo una accuratissima ristrutturazione, sono state portate alla luce volte e pareti antiche in pietra ed è stata creata una suggestiva cantina di vini con tavoli alti in legno scuro e lume di candela per gustare un aperitivo riservato e suggestivo.

Sorprendenti anche i piatti offerti dallo Chef Luciano Zaza: qualità delle materie prime, attenzione ai particolari, cura del piatto e fantasia nella preparazione sia per gli amanti della carne che del pesce.

Per gli antipasti fatevi consigliare dal disponibilissimo e preparatissimo personale di sala; noi abbiamo provato i “gamberi rossi scottati con purè di ceci e rosmarino” e la “Delizia di terra di Giò”: carciofi alla Giudia, tartare di manzo e sformatino di finocchio su salsa di pecorino… stupendo!

Tra i primi rigorosamente fatti con pasta di Gragnano e pasta fatta in casa, da provare lo “spaghetto con vongole, zucchine e bottarga di muggine” e un’insolita “arzilla con quadrucci in brodo e punte di broccoli romani”, oltre, ovviamente ai piatti classici come la “cacio e pepe”.

Per i secondi, preparati con ingredienti freschi e di prima qualità, segnaliamo su tutto il “vitello al latte al profumo di cannella con purea di patate” (la carne è tenerissima e molto delicata) e il “baccalà mantecato con pomodoro al cipollotto e patate”.

Infine i dolci sono uno spettacolo per la vista e per la gola: cannolo con sorbetto al latte di mandorle con scorse di arancia candita… una bontà!

La cantina dei vini, curata con passione dal proprietario, spazia dalle bollicine, francesi ed italiane, ai vini bianchi e rossi che vantano etichette famose da far perdere la testa ad un bravo sommelier. Degna di nota anche la carta dei distillati davvero completa: spiccano Talisker, il famosissimo whisky giapponese Nikka e la sempre verde Berta Tre Soli Tre.

Il Ristorante a Roma Giò ha una filosofia davvero internazionale: accoglie i suoi ospiti dalla mattina con colazioni ricche con buonissimi cornetti, muffin e biscotti fatti in casa; per la pausa pranzo con un estratto del Menù della cena + insalate a fantasia dello Chef (salmone, gamberi, formaggi) e panini con pane fatto in casa.

Come dice il proprietario stesso, Giò Ristorante a Roma è una Trattoria per la genuinità dei piatti e delle materie prime, ma aggiungiamo noi, è degno delle 5 stelle per servizio, atmosfera e qualità!

PRENOTAZIONI AL NUMERO: 06. 68301747


Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Un commento su “Ristorante Giò al centro di Roma: mangiare bene con stile

  • Isabel

    Molti auguri, é un nuovo ristorante con tutto lo che io bisogna!!! Sono messicana ma me piace moltisimo Roma. Ciao!!!